Gli Stati Uniti e l’Iran hanno firmato un accordo ufficiale oggi, e secondo un nuovo rapporto, Apple sta già cercando di muoversi li.

L'Iran potrebbe essere il grande nuovo mercato per i prodotti Apple

Apple è stata in contatto con potenziali distributori iraniani, secondo il Wall Street Journal citando ‘persone vicine alla vicenda’ come loro fonte. General Electric sta anche cercando di rompere in Iran le pretese del sito.

Il Medio Oriente è uno dei pochi angoli del mondo in cui i prodotti Apple cercano ancora di penetrare, ma il miglioramento delle relazioni con l’Iran e gli Stati Uniti potrebbe cambiare rapidamente questo problema. I dati del governo mostrano che 80 milioni di abitanti dell’Iran già hanno un’affinità per i marchi occidentali. Solo 11 milioni di iraniani hanno accesso Internet mobile, ma la penetrazione della banda larga è al 53% in tutta la popolazione.

Alcune aziende statunitensi hanno già iniziato a fare affari in Iran. Boeing ha iniziato a vendere i manuali degli aeromobili e grafici per il paese lo scorso anno, e la Coca-Cola vende le sue bibite da quasi due decenni in Iran, sotto una licenza dall’Ufficio Controllo dei Beni Stranieri.

Non è ancora chiaro quando le porte dell’Iran saranno aperte ad Apple e altri. Affari americani ed europei possono muoversi solo dopo che l’Iran attua l’accordo, il che potrebbe significare sanzioni che non saranno revocate fino all’inizio del prossimo anno. C’è anche una norma ‘snapback’ nel caso in cui l’Iran non sia all’altezza da parte del suo gioco, ma una volta che le sanzioni sono finalmente sollevate, l’Iran potrebbe diventare un enorme nuovo mercato.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone