Il famoso cantante ha deciso di togliere i suoi brani da Apple Music e gli altri servizi di streaming, a causa della cattiva qualità del suono.

Neil Young toglie i suoi album da Apple Music

Il cantautore canadese, musicista e portavoce della musica Neil Young, ha annunciato che lui è stufo dei servizi di streaming musicale. Certo, si guadagnano molto meno soldi in modalità streaming rispetto agli album venduti, ma Young ha rivelato ai fan che sta ritirando i suoi album da Apple Music e altri servizi oggi, a causa della qualità dello streaming.

Il creatore di Pono Player detto ai fan questa mattina che la qualità del suono è stato drasticamente ridotto dalle ‘cattive’ offerte fatte senza il suo consenso in modo da non avere altra scelta se non ritirare il suo intero catalogo su Apple Music, Spotify, e Tidal, in modo che i suoi fan non vengano danneggiati ascoltando la sua musica in qualità peggiore.

Ecco la spiegazione completa di Young:

Con lo streaming è finita per me. Spero che questo vada bene per i miei fans.

Non è per i soldi, anche se la mia parte, come per tutti gli altri artisti, è stata drasticamente ridotta da cattive offerte, fatte senza il mio consenso.

Si tratta della qualità del suono. Non ho bisogno che la mia musica sia svalutata dalla peggiore qualità nella storia della radiodiffusione o qualsiasi altra forma di distribuzione. Non mi sento di permettere che questa musica sia venduta ai miei fans. E ‘un male per la mia musica.

Per me, si tratta di far distribuire musica alle persone che possono davvero ascoltare e sentire.

Quando la qualità sarà tornata, magari potrò ripensarci. Mai dire mai.

Neil Young

Gli album di Young sono ancora disponibili su Apple Music, Spotify, e Tidal ma è meglio ascoltarli adesso, mentre si ha ancora una possibilità.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone