Nuove diapositive di presentazione Intel suggeriscono che i nuovi processori Skylake della società potrebbero portare importanti miglioramenti nelle prestazioni e consumi ai futuri Mac.

Trapelano informazioni sugli Intel Skylake dei Mac futuri

Le diapositive, ottenute mediante FanlessTech, rivelano che l’architettura a 14 nanometri di Skylake dovrebbe migliorare le prestazioni della CPU dal 10 al 20% rispetto ai sistemi Broadwell, al tempo stesso avanzando la durata della batteria di ben il 30%. In un dato esempio, un computer portatile con 8,5 ore di durata della batteria potrebbe arrivare a 11,3 ore.

Le prestazioni del chip grafico integrato dovrebbero essere tra il 16 e il 41% più veloce, con più spinta grazie al chip Y-Series Skylake, adatti per i computer portatili ultra-mobili come il MacBook 12″. Le recensioni hanno spesso criticato la capacità del MacBook di gestire applicazioni grafiche pesanti.

I chip U-Series, concettualmente, potrebbero essere adottati per le future versioni del MacBook Air, mentre la serie H è destinata per i computer portatili di fascia alta come il MacBook Pro. Il livello di desktop S-Series potrebbe teoricamente arrivare su iMac o Mac mini.

Apple ha già aggiornato diverse linee Mac nel 2015, il che potrebbe significare che poche o nessuna versione di Mac con Skylake verrà rilasciato quest’anno. Il MacBook Pro 15″ è ancora su architettura Haswell, e la scaletta iMac non ha visto grandi cambiamenti al di là di riduzioni di prezzo. Il Mac mini è stato aggiornato l’ultima volta in ottobre 2014.

Le voci del passato hanno lasciato intendere che i processori portatili Skylake potrebbero arrivare nel mese di ottobre, che potrebbe essere in tempo per uno dei consueti appuntamenti di Apple, così come il lancio di OS X El Capitan.

[via]

Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone