Apple a causa della continua fluttuazione del dollaro ha rivisto i prezzi dei Mac in diversi Paesi tra i quali Australia, Brasile, Nuova Zelanda.

Apple aumenta i prezzi dei Mac in diversi Paesi

Apple questa settimana ha alzato i costi per la sua linea Mac in almeno sette paesi in quanto il valore delle valute locali è calato rispetto al dollaro.

Il cambiamento dei prezzi colpisce il recente MacBook, MacBook Air, MacBook Pro, Mac mini il Mac Pro venduti attraverso i negozi online di Apple in Australia, Brasile, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Norvegia, Thailandia. Questo è il secondo aumento dei prezzi per l’Australia e la Nuova Zelanda nel 2015.

Come notato da MacRumors, i prezzi di mercato in Nuova Zelanda per il nuovo MacBook 12 pollici di Apple con display Retina è passato da NZ $ 1999 a NZ $ 2399 al momento del lancio e da NZ $ 2399 a NZ $ 2899, un aumento di circa il 20 per cento. I modelli di Mac mini da NZ $ 749 a NZ $ 899, Mac Pro da NZ $ 4,499.00 $ 5,699.00 a NZ, mentre il MacBook Air da 11 pollici ora costa NZ $ 1599 mentre prima costava NZ $ 1399.

Il nuovo MacBook da 12 pollici in Malesia ha visto un aumento del 24 per cento con modelli di base ora in vendita per 5.899 Ringgit malesi, prima erano a 4.769 ringgit, mentre i prezzi sono aumentati del 19 per cento in Norvegia da 12.590 a 14.990 corone. Il Brasile ha visto i suoi prezzi adeguati fino al 47 per cento, con il MacBook da 12 pollici precedentemente venduto per 8.499 real brasiliani ora arrivano a 12.499 reali. I prezzi mac in Australia sono aumentati di circa l’11 per cento, mentre il Messico ha visto un aumento del 17 per cento.

Apple regola periodicamente i prezzi internazionali in risposta alle fluttuazioni dell’economia globale, che ha visto di recente un tumultuoso cambiamento. All’inizio di quest’anno, il dollaro è precipitato causando aumenti dei prezzi di hardware in tutta Europa e in Canada.

[via]

Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone