Per IBM abbandonare i pc Windows per passare a Mac si sta rivelando un potente strumento per migliorare la produttività e abbattere i costi di gestione.

IBM mac convenienti

Un Mac costa decisamente più di un pc Windows, basta guardare qualsiasi listino prezzi tra i due computer, ma forse guardare solamente il prezzo di vendita non è indice di risparmio assicurato, specialmente in ottiche aziendali, perché bisogna prendere in considerazione anche i costi di gestione, le ore di lavoro perse per la manutenzione e quelle per il servizio tecnico.

La conferma arriva da IBM affermando che dare dei Mac agli impiegati ha aumentato la produttività ma soprattutto ha ridotto il costo per l’assistenza. IMB oggi occupa circa mezzo milione di persone, e fino a poco tempo fa faceva affidamento solo a macchine Windows. Usando il Mac invece, solo il 5% delle persone chiamano l’help desk, mentre la percentuale sale al 40% tra i dipendenti che hanno un sistema Windows. Ecco perche proprio IBM sta inserendo 1.900 nuovi Mac ogni settimana. La riduzione dei costi è enorme; “Ogni Mac che compriamo permette a IBM di guadagnare e risparmiare denaro”, ha confermato Previn.

L’esperienza di IBM avrà sicuramente un grande impatto, e potrebero essere molte le aziende decideranno di cambiare piattaforma in funzione di queste dichiarazioni. Pessima notizia invece per Microsoft, poiché le utenze aziendali sono vera e propria linfa vitale; se si dovesse diffondere l’idea che Mac conviene più di un pc Windows sarebbe un duro colpo Microsoft.

[via]

Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone