Apple ha messo insieme un documento di supporto pratico che elenca tutti i fornitori di contenuti disponibili sulla seconda, terza e quarta generazione di Apple TV.

Ecco l’elenco dei fornitori di contenuti di Apple TV

Quando scaricate un’applicazione per Apple TV riguardante un fornitore di intrattenimento potreste non potere accedere ai contenuti a causa di restrizioni regionali, la necessità di collegarsi con il servizio via cavo o pagare per il servizio.

Di tutte le applicazioni di content provider di terze parti disponibili per il download nel TVOS App Store, solo una manciata di servizi sono disponibili su base mondiale.

Apple ha messo insieme un documento di supporto pratico che elenca tutti i fornitori di contenuti disponibili sulla seconda, terza e quarta generazione di Apple TV.

Eccoli nel dettaglio:

120 Sport
A&E
ABC News
Atlantic Coast Conference
AOL
Arte
Bandai Channel
Beats Music
Bloomberg
Campus Insiders
CANALPLAY INFINITY
CBS All Access
CBS Sports
CBS News
Clara Video
CNBC
CNN
Crackle
Crave
Cricket Australia
Crunchyroll
Dailymotion
Disney Channel
Disney Jr
Disney XD
ESPN
Esparto Interativo
Feeln
Flickr
Fox Now
Fox Sports
HBO Go
HBO NOW
History
Hopster
Hulu Plus (Japan)
Hulu Plus (United States)
KORTV
Lifetime
M2M.TV
MLB
MLS
National Geographic
NBA (United States)
NBA (outside the United States)
NBC
NBC Sports
Netflix
NFL Now
NHL
NOW TV (includes Sky Sports)
NRK
PBS
PBS Kids
Qello
Red Bull TV
The Scene
Shomi
Showtime
Showtime Anywhere
Sky Perfect J. League
Sky News
Smithsonian
Stan
SVT
Tastermade
TED
Ten Play
Tennis Channel
TV 2 Sumo
TV4
UFC
USA
ViaPlay
Vevo
Vimeo
Wall Street Journal
Watch ABC
Watchever
The Weather Channel
Willlow
WWE
Yahoo! Screen
Young Hollywood
YouTube

Di questi 85 fornitori, solo il 18 sono disponibili in tutto il mondo: ABC News, Bloomberg, CBS Sports, Crunchyroll, Dailymotion, Flickr, KORTV, MLB, NFL Ora, NHL, Qello, Red Bull TV, Tastemade, TED, Vimeo, Wall Street Journal , Young Hollywood e YouTube.

E di questi 18 fornitori, solo 11 hanno offerto contenuti gratuiti al 100 per cento senza bisogno di accedere con un abbonamento via cavo o pagare per i video di accesso: ABC News, Bloomberg, CBS Sports, Dailymotion, Flickr, Red Bull TV, TED, Vimeo, Wall Street Journal, Young Hollywood e YouTube.

“Il contenuto di questi servizi viene trasmesso direttamente dal fornitore di contenuti di terze parti e può essere soggetto a problemi, come interruzioni di servizio, che vanno oltre la capacità di controllo di Apple”, avverte Apple.

L’elenco a portata di mano offre anche informazioni di contatto per i fornitori di contenuti e link ai loro siti ufficiali.

[via]

Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone