Una storia che ha dell’incredibile! Arrestato un ladro, perché la vittima lo ha beccato nei suggerimenti di amicizia su Facebook.

facebook logo

Facebook a quanto apre, è il mezzo più usato per la comunicazione in tutto il mondo. Ci fa interagire con persone che conosciamo, o addirittura che non vediamo ne sentiamo da tantissimo tempo. Ma quello che è successo recentemente, batte tutte le funzioni che il Social Network più famoso al mondo possiede.

La casualità a volte è davvero sorprendente! Ultimamente, il famoso Social è stato utilizzato per monitorare e condannare un ladro a Birmingham, nel Regno Unito. il suddetto rapinatore Omar Famuyide, è stato avvistato dalla vittima che ha subito il furto e l’aggressione, all’interno della lista dei “Suggerimenti di Amicizia”.

La polizia del Regno Unito lo ha poi collegato a più rapine, e anche ad alcuni delitti con arma da fuoco, grazie alla segnalazione di chi è stato aggredito. La BBC riporta che è stato imprigionato per circa 17 anni, causa ripetute rapine, tentativo di rapine, e per il possesso di un’arma da fuoco, oltre che di coltelli non autorizzati.

I suggerimenti di amicizia quindi, non scovano soltanto nei vostri amici, o tra le connessioni che avete con essi, ma anche con connessioni decisamente più “leggere”.

La polizia conferma che, il Social Network, è stato fondamentale per la riuscita dell’operazione di arresto.

[via]

Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone