Oggi, il nuovo iOS 10, ci svela una novità! Ci viene confermato che, quando si avvia un’app, il sistema segnala se non è a 64 bit.

iOS 10, Avviso, App, 64 Bit

Più di un anno dopo l’annuncio ufficiale del 64 bit, Apple ora cerca di imporre questo nuovo standard, per obbligare gli sviluppatori ad ottimizzare al meglio le loro applicazioni, per sfruttare tutte le potenzialità con il nuovo e futuro iOS 10.

Le applicazioni non conformi a questo nuovo standard, possono influenzare la stabilità generale del nostro iPhone, iPad o iPod touch.

A partire dalla prima beta, rilasciata questa settimana, un nuovo pop-up appare sul nostro iPhone, quando viene aperta un’applicazione di vecchia fattura, indicando che il software non è stato aggiornato con un adeguato supporto a 64 bit.

L’uso di questa applicazione, può influire sulle prestazioni complessive del sistema.

Il supporto per i processori a 64 bit, è stato “richiesto” da Apple, dal 2015, ma ora diventerà praticamente obbligatorio, per non incorrere a questo nuovo avviso che apparirà da settembre, all’interno dei nostri dispositivi con il nuovo iOS 10.

 

Oltretutto, creare un’applicazione allo standard 64 bit, giova anche alla stessa, grazie al processore che supporta tale ottimizzazione, rendendola più rapida, e con meno possibilità di crash e bug.

[via]

Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone