Il connubio tra droni e il sistema operativo iOS ha portato a diverse innovazioni che rischiano di rivoluzionare il sistema di controllo degli aereovelicoli.

Droni, App Store, iOS

È degli ultimi giorni la notizia che la Dji ha lanciato l’ennesimo aggiornamento per l’app DJI GO 4 che permette ai device iOS di gestire, assieme al radiocomando, droni come lo Spark, il Mavic e il Phantom. Il legame tra i droni e il sistema operativo IOS è ormai talmente stretto che risulta impossibile pensare di controllare un aeromobile con l’utilizzo del radiocomando. Smartphone e tablet, infatti, grazie alla continua creazione di app di gestione, garantiscono opzioni che sarebbero impossibili con i semplici controller, rendendo quindi qualitativamente migliore l’esperienza di guidare un drone.

Il vantaggio di pilotare un drone con un sistema operativo iOS è dato dalle numerose app che permettono di aumentare le opzioni di volo dell’aerovelivolo. Attualmente l’ampia gamma di Droni DJI presenti sul mercato è dotata di due applicazioni che hanno rivoluzionato l’esperienza di guida. La prima è un’applicazione della DJI per Apple TV. Questa include una serie di video condivisi dalla stessa azienda, ma consente anche agli utenti di caricare i propri filmati e di visualizzarli sul televisore di casa. L’obiettivo è quello di spingere gli utenti a sviluppare video spettacolari e consentire loro di condividerli con altri. Sono inclusi inoltre, filmati divisi anche per categorie, compresi quelli registrati durante i campionati World Rally dei droni.

Per quel che riguarda lo sviluppo del volo, invece, una delle app più diffuse è Autopilot. Si tratta di un’applicazione, che permette di pianificare un volo da casa, prima di attuarlo sul campo, in totale autonomia.
È ‘ quindi possibile programmare un piano di volo, prima di lanciare il drone, in modo da risparmiare batteria ed eseguire una perlustrazione automatica dell’area programmata. Inoltre, dà la possibilità i selezionare un punto di interesse per mantenere a fuoco il soggetto e consentire al drone di girarvi intorno.  Da notare che queste sono tutte opzioni che il programma originario della Dji non permette.

Proprio partendo dall’idea di migliorare la capacità di controllo del drone direttamente dal cellulare, senza necessità di disporre di un radiocomando è nato il controller Gamevice. La creazione di questo strumento è stato possibile grazie ad una partnership tra la Gamevice e la Dji con l’idea di controllare i droni della serie Spark su dispositivi iOS. Grazie a questo strumento, l’utente avrà una maggior facilità di pilotaggio del drone ed una miglior ergonomia rispetto all’uso del semplice iPhone. Il tutto grazie ai pulsanti dei comandi direzionali che cambiano l’orientamento del’aerovelicolo e attivano varie funzioni. 
Il controller, poi, dà anche la possibilità di accesso ad altre applicazioni del mondo IOS, tra cui centinaia di giochi.

L’ultima frontiera in cui ci si è spinti con le applicazioni IOS è quello della realtà aumentata. Nel maggio scorso è stato presentato DronePrix AR la prima app per realtà aumentata da utilizzare in alternativa alla app ufficiale Dji Go 4. Una volta scaricata e attivata, all’immagine live trasmessa dalla camera del drone viene “sovraimpresso” il percorso in realtà aumentata che viene generato. Sul display sarà possibile trovare veri e propri tracciati con traiettorie ed ostacoli da “dribblare” con il vostro drone. Gli scenari sono sia indoor che outdoor. Il programma dà, inoltre, la possibilità di acquisire punti premio e gareggiare con altri piloti in diverse “modalità” di volo.

Share.

Comments are closed.

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone