Apple da qualche giorno ha annunciato che dal 1 Marzo 2012 tutte le applicazioni che saranno inviate ad Apple per essere pubblicate su Mac App Store dovranno implementare il sandboxing.

La apple ha giustificato questa scelta per scopi di sicurezza, implementando il sandboxing, infatti, verrà aumentata la sicurezza degli utenti e verranno diminuiti i rischi di potersi ritrovare con software malevolo sul proprio Mac.

Per implementare l’ambiente sandbox in un’applicazione è sufficiente utilizzare gli appositi strumenti messi a disposizione da Xcode. a richiesta diventerà obbligatoria a partire dal giorno 1 marzo 2012.

Sandboxing è una tecnologia che costringe le applicazioni di Lion all’esterno di alcuni punti  del sistema operativo, limitando le operazioni che si possono eseguire tramite le app stesse esso e su altre applicazioni, tutto a beneficio di maggior sicurezza. Molte app, quindi, potrebbero avere funzioni limitate costringendo gli sviluppatori a profonde modifiche, in quanto le loro funzioni, soprattutto relativamente al dialogo con altre app del sistema operativo, saranno tagliate in gran parte.

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone