Il Presidente di Google Eric Schmidt, ha confessato di aver paura della nuova funzione vocale Siri di Apple.

Schmidt sostiene che l’arrivo di Siri è una minaccia significativa per Google, ed ha anche citato due pubblicazioni che hanno chiamato l’applicazione di riconoscimento vocale un assassino di Google.

Siri, anche se ancora in beta, ha scatenato un’ondata di interesse, per il potenziale tecnologico di questo riconoscimento vocale. Oltre ad essere in grado di condurre ricerche sul Web, Siri dirige anche le ricerche ad altre fonti di informazione tra cui Wolfram Alpha, e Wikipedia.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone