Ormai gli hacker ci sorprendono ogni giorno ma questa non l’avevamo ancora vista. Attraverso la costruzione di un complesso sistema che coinvolge il prototipo della piattaforma Arduino, un MacBook Pro, ed i rilievi ECG per catturare le onde cerebrali analogiche, questi hacker possono chiedere a Siri di effettuare una chiamata semplicemente pensandolo.

I comandi sono abbinati ed eseguiti da un chip di sintetizzatore vocale.Gli hacker stanno pianificando di automatizzare completamente il processo, ma il pulsante Home sull’iPhone 4S deve ancora essere premuto per avviare Siri al momento.

Anche se questo è fondamentalmente un vero controllo di Siri con la mente, è ovviamente un po ‘più complicato di così. I comandi che Siri riceve devono prima passare attraverso il chip di sintetizzatore vocale e poi inviati all’iPhone attraverso il microfono come i comandi vocali. La vera magia avviene nel sintetizzatore, quando i vostri pensieri vengono convertiti in parole udibili. Ecco il video realizzato che mostra il progetto in azione:


Il video mostra come effettuare una chiamata, ma ci chiediamo se questo metodo può chiedere a Siri di eseguire operazioni più complesse, come creare una e-mail o impostare un promemoria.  Il Progetto Black Mirror sta postando queste informazioni come un prova per il momento, e il progetto è ancora nelle fasi iniziali. Siamo curiosi di vedere cosa questi ragazzi sono in grado di tirare fuori.

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone