Come saprete, qualche giorno fa è stato rilasciato il primo porting di Siri legale che prende il nome di Sprire. Ovviamente anche questo porting, per funzionare, deve avere le firme originali che solo gli iPhone 4S posseggono. In questa guida vi mostreremo come prendere queste firme da un iPhone 4S per poterle utilizzare con iPhone precedenti.

Ecco di cosa avrete bisogno:

  • iPhone 4S;
  • Mac OS X Snow Leopard o Lion;
  • Xcode, che potete scaricare tramite questa pagina gratuitamente ( il programma occupa circa 1.7 GB, quindi ci vorrà un po’ per finire il download ).

Per prima cosa dobbiamo registrarci tramite questa pagina a Github e scaricare questo programma.

Ora bisogna assegnare un IP statico ai nostri Mac e iPhone seguendo le seguenti istruzioni e screenshots:

Da Mac rechiamoci su Preferenze di Sistema –> Network –> WiFi –> Avanzate –> TCP/IP e scegliamo gli ultimi numeri del vostro IP a caso, io ho scelto 192.168.1.80.

Da iPhone ramite le Impostazioni selezioniamo WiFi e premiamo la freccia blu a destra del nome della nostra rete WiFi. Da qui seguite lo screenshot successivo, però per ora dovete lasciate lo spazio DNS vuoto

Ora dovete recarvi su questa pagina e, in fondo, scaricate la versione 2.0.3 compatibile con il vostro sistema operativo e installatela.

Il passo successivo è quello di aprire il terminale, che trovate in Utility, e dare i seguenti comandi:

sudo port install dnsmasq ed inserite la vostra password

cd /opt/local/etc/

open .

Ora aprite il file dnsmasq.conf tramite TextEdit e cercate la stringa #address=/double-click.net/127.0.0.1 e sotto di quella inserite la seguente

address=/guzzoni.apple.com/192.168.1.xxx, dove xxx sta per i numeri dell’ IP del vostro Mac. Dovete ottenere il seguente risultato:

Dopo aver salvato il file riapriamo il terminale e mandiamo questi comandi:

sudo /opt/local/sbin/dnsmasq

sudo killall dnsmasq

Ora dobbiamo installare Ruby 1.9.3 e per fare questo dobbiamo recarci a questa pagina, eseguire il login e cliccare su Clone My Mac, che potete vedere nello screenshot.

Dopo averlo salvato sulla scrivania rinominiamolo in SiriProxy e torniamo al terminale, dando questi comandi:

bash <

[[ -s “$HOME/.rvm/scripts/rvm” ]] && . “$HOME/.rvm/scripts/rvm”

echo ‘[[ -s “$HOME/.rvm/scripts/rvm” ]] && . “$HOME/.rvm/scripts/rvm” # Load RVM function’ >> ~/.bash_profile

rvm install 1.9.3 –with-gcc=clang

rvm use 1.9.3 –default

cd /Users/nomeutente/Desktop/SiriProxy/

rvmsudo gem install rake bundler

rvmsudo rake install

mkdir ~/.siriproxy

cp ./config.example.yml ~/.siriproxy/config.yml

siriproxy gencerts

Ora tramite la barra degli strumenti apriamo un altro pannello del terminale e diamo questi comandi:

cd ~/.siriproxy

open .

Ora dovete inviarvi tramite mail il file ca.pem al vostro iPhone ed installarlo.

Dovete recarvi ora alla configurazione dell’ IP di iPhone che vi ho fatto vedere all’ inizio ed inserire nello spazio DNS l’ IP del vostro Mac ( potete vedere l’ esempio nello screenshot iniziale ).

Torniamo al terminale, chiudiamo il secondo pannello e nel primo digitiamo:

rvmsudo siriproxy bundle

rvmsudo siriproxy server

Dovremo avere un risultato come questo:

Ora provate a vedere se il tutto funziona, accedendo a SIRI tramite il vostro iPhone e dicendogli “test siriproxy”

Bene, abbiamo installato con successo Siriproxy!

Ora vediamo come risolvere alcune problematiche che potrebbero presentarsi successivamente! Come quello da screenshot:

Per risolvere vi basterà dare i seguenti comandi:

sudo lsof -i :443 | grep LISTEN

sudo lsof -i:433

sudo kill -9 PID-NUMBER ( dove il PID NUMBER, il quale cambia ogni volta che eseguite questa operazione, è il numero che vi evidenzio nell’ immagine qui sotto:

Per installare i vari plugin creati da altri sviluppatori dovete connettervi a questa pagina e seguire le seguenti istruzioni se si trattano di plugin che non richiedono delle configurazioni ( per gli altri vedremo come fare dopo ).

Prima di tutto bisogna copiare il contenuto del file config info.yml del plugin che vogliamo installare.

Dopodiché apriamo il terminale e diamo questi comandi:

cd ~/.siriproxy

open .

Ora bisogna copiare il contenuto del file copiato in precedenza nel file config.yml che troviamo nella cartella appena aperta.

Dopo aver salvato apriamo il terminale e diamo i seguenti comandi:

cd /Users/nomeutente/Desktop/SiriProxy/

rvmsudo bin/siriproxy update

Per far partire il server vi basterà seguire le istruzioni precedenti, cioè da terminale:

cd /Users/nome utente/Desktop/SiriProxy

rvmsudo siriproxy server

Come vi ho detto in precedenza alcuni plugin hanno bisogno di alcune configurazioni, ma vi basterà seguire le istruzioni presenti in ogni pagina di download e ripetere i passaggi per i plugin normali!

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone