Il 2011 è stato un anno di lutti per il mondo high-tech.

 

Possiamo solo lasciare il nostro contributo ringraziandoli per tutto quello che hanno fatto per il nostro mondo tecnologico attuale.

Lasciate un commento e ve ne saremo grati.

 

Insieme a Steve Jobs e Dennis Ritchie, il 2011 ha segnato il passaggio di molti  pionieri della tecnologia. Mentre alcuni sono più o meno noti, ogni uno dei nomi di questa lista ha lasciato il segno e ha ispirato migliaia di persone con i loro contributi.

Steve Jobs ex CEO di Apple, e non solo, colui che ha creato i nostri stili di vita per noi “appleniani”.

Kenneth Olsen a capo della Digital Equipment Corporation (DEC), società che ha dominato il mondo dei cosiddetti “minicomputer” dal 1960 fino agli anni ’80, quando le aziende hanno cominciato man mano ad allontanarsi dal mondo dei grandi mainframe chiusi in una stanza.

John McCarthy importante nel settore dell’intelligenza artificiale ed era anche l’inventore del LISP, linguaggio di programmazione spesso usato nei progetti d’intelligenza artificiale.

Robert Morris ha contribuito a migliorare la sicurezza di Unix, progettando avanzati sistemi di cifratura e protezione; chief scientist presso il National Computer Security Center della National Security Agency dal 1986 al 1994. Ha avuto un ruolo importante negli attacchi informatici contro il governo di Saddam Hussein.

Paul Baran  è stato il creatore di Arpanet (precursore di Internet), contribuì allo sviluppo di Internet: con Leonard Kleinrock e Donald Davies, era stato uno degli inventori della commutazione di pacchetto (packet switching), alla base delle odierne tecnologie usata per il trasferimento di voce e dati attraverso la Rete.

Dennis Ritchie programmatore statunitense che ha sviluppato la prima versione del sistema operativo Unix e che insieme a Brian Kernighan e Ken Thompson sviluppò poi il linguaggio di programmazione C.

Charles Walton è stato un big dell’industria dalla tecnologia wireless, considerato il padre della tecnologia RFID e artefice di vari brevetti utilizzati nelle tecnologie radio.

Jean Jennings Bartik è stata una programmatrice per lo sviluppo dell’ENIAC (Electronic Numerical Integrator And Computer), il primo computer elettronico digitale general purpose (GP) della storia.

Robert Galvin CEO di Motorola dal 1959 to 1986 contribuì a rendere Motorola il colosso delle comunicazioni.

Julius Blank uno dei co-fondatori della compagnia di chip Fairchild Semiconductored  insieme a Robert Noyce e Gordon Moore,   futuri co-fondatore di Intel,  mise a punto tecnica e tecnologia necessaria per la produzione di chip di silicio a basso costo.

M. Kenneth Oshman co-fondatore delle PBX (Private Branch eXchange) le centraline telefoniche usate nell’ambito della telecomunicazione.

Jack Goldman il fondatore dello Xerox PARC (Palo Alto Research Institute) dove sono nate alcune delle più importanti tecnologie del ‘900, inclusa l’Ethernet e le prime rudimentali interfacce grafiche per computer.

Anthony Siegman professore emerito d’ingegneria elettronica alla Standford dove ha sviluppato la tecnologia laser. Autore di molti  testi nel settore dei laser e delle ottiche e ha ottenuto il premio Guggenheim per meriti in questo settore.

John Opel CEO di IBM rendendola un’azienda leader nel settore dei PC desktop.

Michael Hart fondatore di Project Gutenberg, il progetto nato per rendere gratuitamente disponibili testi elettronici liberi da copyright o espressamente concessi per la libera distribuzione attraverso la rete.

Gerald Lawson un big nel settore dei videogiochi. Realizzo “Channel F”, la console che precedette il più noto Video Computer System di Atari.

Jack Wolf matematico le cui ricerche si sono focalizzate principalmente nella trasmissione di dati via rete lavorando anche ad algoritmi.

 

[Via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone