Grazie alla pubblicazioni di documenti segreti, veniamo a sapere che i tre grandi produttori di telefonia mobile Apple, Nokia e RIM sono scesi a patti con il governo indiano per permettere la commercializzazione dei propri telefoni a condizione di fornire una chiave d’accesso ai loro terminali, utilizzata dall’Intelligence indiana per intercettare organi governativi statunitensi attivi in Cina.

Christopher Soghoian, esperto di sicurezza informatica, e il blogger Manan Kakkar, che lavora su ZDNet, hanno comunicato al mondo un accordo segreto tra tre dei più grandi marchi della telefonia mondiale e il governo indiano finalizzato allo spionaggio telefonico internazionale. Il 6 gennaio scorso Symantec, casa produttrice del Norton Antivirus, ha subito un attacco da un gruppo di hacker indiani, i “Lords of Dharamraja”. Il colpo messo a segno è un furto di decine di documenti segreti custoditi nei server dell’Intelligence militare indiana, subito condivisi e resi pubblici dagli hackers.

La scoperta più interessante è un documento inerente al programma “RINOA SUR”. Il primo acronimo sta per “RIM, Nokia e Apple”. I tre produttori, “in cambio della presenza nel mercato indiani” dei loro telefoni, hanno concesso delle “backdoor” dei loro devices al governo indiano. In gergo informatico, una “backdoor” è una porta di servizio che consente il pieno accesso all’infrastruttura informatica di un sistema, superando le barriere di sicurezza. Queste backdoor sono state utilizzate per intercettare le email private inviate e ricevute sui telefoni dei membri della U.S.-China Economic and Securety Review Commission, un organo governativo statunitense con il compito di monitorare, investigare e riferire circa “le implicazioni  della sicurezza nazionale con commercio bilaterale e i rapporti economici” tra Cina e Stati Uniti.

Che vantaggio ne trarrà Apple in questa situazione? Quale rendiconto personale otterrà? O sarà solo un favore internazionale?

[Ringraziamo HDblog – via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone