Il servizio di streaming musicale Grooveshark, che è stato rimosso da App Store qualche tempo fa,  dopo aver sconvolto un certo numero di etichette discografiche, ha fatto il suo grande ritorno torno su iPhone, con una nuova web app HTML5.

Grooveshark ha annunciato la nuova applicazione web tramite il suo blog , nonostante sia una versione beta, è disponibile su iOS, Android, il PlayBook BlackBerry e tablet TouchPad di HP. La società inoltre incoraggia gli utenti di provare il servizio su dispositivi che non sono elencati sul suo sito. La web app è molto semplice, e soprattutto funzionante. E per gli appassionati di Grooveshark, un’applicazione web è meglio di niente. La web app è divisa in tre sezioni, tra cui la ricerca, le stazioni e i brani più popolari. Pur essendo una beta, l’applicazione risulta essere molto stabile e regolare. I brani caricano rapidamente e continuano a riprodursi fino a quando si esce da Safari. È anche possibile controllare la riproduzione utilizzando i controlli della musica sullo schermo, sul blocca schermo e nella barra multitasking. Questa volta non c’è niente che Apple possa fare per rimuovere Grooveshark da iPhone, ma le etichette discografiche stanno facendo del loro meglio per uccidere del tutto il servizio. Infatti la società Grooveshark è stata citata in giudizio da Universal Music Group meno di due mesi fa, e proprio la settimana scorsa, ha ricevuto un nuovo giudizio da EMI. Le etichette sostengono che Grooveshark ha caricato illegalmente i loro brani musicali per il suo servizio di musica in streaming, ma Grooveshark nega categoricamente ogni accusa ed è ancora in piedi per il momento.

L’applicazione questa volta non può essere rimossa da Apple, per quanto tempo durerà?

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone