Uno dei primi editori che ha seguito lo sviluppo dei libri di testo digitali sull’iPad di Apple, ha scoperto che il punteggio di algebra di molti studenti è aumentato fino al 20% se rapportato a quello degli studenti ancorati ancora ai testi tradizionali.

Sulla scia del rilascio dei libri di testo digitali per iPad a New York questa settimana, l’editore Houghton Mifflin Harcourt ha annunciato i risultato del suo programma pilota “HMH Fuse: Algebra I”, lanciato nella scuola media Ameila Earhart nel distretto californiano di Riverside.

Il libro di testo digitale Algebra I rappresenta la prima applicazione sviluppata esclusivamente per iPad che consente di gestire un programma intero di algebra per scuole medie in versione digitale.

Nei test condotti, l’applicazione HMH Fuse ha aiutato più del 78% degli studenti a prendere un voto compreso tra “Provetto” e “Avanzato” nei test standard californiani tenutisi nella primavera 2011. Una media più alta del 60% di utenti che hanno utilizzato, invece, i classici libri di testo.

Tutto merito della tecnologia che, oltre a fornire strumenti didattici interattivi, più performanti e più divertenti da affrontare per gli studenti, aiuterebbe gli insegnanti a comprendere meglio e più nel dettaglio le difficoltà dei ragazzi, migliorando, così, l’efficacia del loro intervento.

Il primo programma pilota ha avuto luogo nel secondo semestre dell’anno scolastico 2010-2011, quando gli studenti che hanno usato HMH Fuse hanno avuto un punteggio mediamente più alto di 10 punti rispetto ai propri compagni. Questo punteggio, poi, è diventato maggiore di addirittura circa 20 punti percentuali nei test standard tenutisi in California nella primavera 2011.

Il futuro della scuola, dunque, sarà sempre più orientato al digitale anche se, probabilmente, prima di vedere una didattica di questo tipo in una scuola italiana dovrà passare ancora parecchio tempo.

[HDBlog – via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone