Di questi ultimi tempi si parla tanto delle condizioni dei lavoratori delle fabbriche della Foxconn cinesi che producono iPhone e iPad per Apple, con gli occhi puntati di tutto il mondo su questa vicenda, è stata avviata una petizione online che ha raccolto ben 160.000 firme in una settimana.



Appunto come vi abbiamo anticipato diverse accuse di scarse condizioni di lavoro sono state rivolte ad Apple riguardante i lavoratori delle fabbriche cinesi Foxconn. Online è stata aperta una petizione da un consulente Washington DC che chiede ad Apple di rilasciare una “strategia a tutela dei lavoratori per il rilascio di nuovi prodotti, che sono i casi che si verificano i maggiori suicidi e lesioni personali. Ciò che tutti sembrano dimenticare finora, è che Apple non è l’unica azienda con manodopera a buon mercato cinese. Questa petizione online, è mirata a sollecitare Apple per proteggere i suoi lavoratori cinesi, ed ha ricevuto 162.000 firme in poco più di una settimana, comunque il numero delle firme continua a crescere.
[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone