Stephen Shankland di CNET ha riportato una possibile spiegazione sul motivo per cui Apple ha deciso di integrare Siri solo su iPhone 4S.

Queste sono le parole riportate da Stephen Shankland:
“ll processore Apple A5 include un circuito che riesce a diminuire il rumore di fondo del dispositivo, brevettato dall’azienda Audience. Questo spiegherebbe la scelta di Apple di dare l’esclusiva di Siri solo all’iPhone 4S. Audience ha avviato una partnership con Apple a Gennaio quando li fu presentata una offerta pubblica iniziale di azioni. Una ispezione effettuata da iFixit e Chipworks rivelò di aver trovato un chip Audience nell’iPhone 4. Per  tale motivo nell’iPhone 4S Audience ha pensato invece di integrare i propri chip “EarSmart” direttamente nel processore A5.”

La documentazione ha confermato che Apple ha firmato un accordo, dove si impegnava di pagare un canone per la proprietà intellettuale utilizzata nel processore A5 nei tre mesi precedenti al 31 dicembre 2011, suggerendo che solo l’iPhone 4S versione della A5 (la CPU A5 che è attualmente viene utilizzata anche su iPad 2) supporta tale tecnologia. Con l’iPhone 4 la tecnologia di Audience causava molto rumore di fondo, che solo con la seconda generazione prodotta con il chip  A5 ha permesso che Audience perfezionasse il riconoscimento vocale ad una distanza ridotta, consentendo così di funzionare come controllo vocale attraverso Siri.

L’ integrazione di EarSmart di Audince sull’ iPhone 4S potrebbe spiegare perché Apple ha deciso di non offrire Siri sui suoi vecchi dispositivi, e perché è probabile che tale funzionalità funge soltanto su dispositivi di nuova generazione. Resta il fatto che il porting di Siri sui vecchi dispositivi è stato completato anche se con risultati alterni.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone