Mentre i più curiosi hanno concentrati la loro attenzione sulla prossima generazione di iPhone e iPad, per raccogliere maggiori informazioni sulla prossima generazione smartphone e tablet, si sa ben poco su come Apple esternalizza il suo sviluppo di applicazioni e manutenzione. Grazie al Times of India , è stata fatta po ‘di luce sul come Apple sceglie i suoi fornitori di software, aiutando lo sviluppo di applicazioni, per essere utilizzate dalla società.

Alla fine di gennaio, l’Apple Chief Information Officer (CIO) Niall O’Connor ha visitato l’India, incontrando due delle più grandi aziende del paese di consulenza, Infosys e Wipro. Vi ricordiamo che Apple contribuisce già con milioni di dollari con entrambe le società, ma in questo nuovo incontro è stato riferito che l’azienda di Cupertino è pronta a quadruplicare il suo investimento in India, grazie ai suoi operosi sforzi lavorativi a costi più contenuti. La cifra che ha speso  attualmente Apple in India si aggira intorno a circa $ 100 milioni totali, che rappresentano quasi un quinto della propria spesa di outsourcing globale, inoltre Apple già investe circa $ 50 milioni in attività annuale con Infosys e Wipro per le applicazioni ed i vari test dei software. I dettagli su questa vicenda sono pochi, sopratutto grazie ai livelli di segretezza che Apple mantiene nelle sue operazioni. Molto spesso ci si dimentica che Apple mira a rimanere la più grande società tecnologica del mondo, e per ciò ha bisogno di assicurare ai propri sistemi interni e software, il continuo evolversi per soddisfare sempre più la sua crescita. Infosys e Wipro, sono felici di effettuare controlli software ed eseguire varie prove su i software per Apple, e si spera che con l’aumento di capitale investito da Apple, contribuirà a spingere in avanti le loro aziende.

[via]

 

 

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone