La causa di Apple negli Stati Uniti contro Samsung, è molto più grande di quanto inizialmente è stato riportato, in particolare sono stati denominati 13 smartphone.

La richiesta di Apple nella prima ingiunzione preliminare riguardante le vendite del Samsung Galaxy Nexus, come riportato la scorsa settimana, si basava su quattro brevetti, due dei quali sono stati rivendicati in precedenza tra cui uno con successo, ottenuto da Apple nell’ingiunzione contro HTC. Tuttavia, dopo aver esaminato la denuncia di Apple contro Samsung, emerge che l’ingiunzione si è estesa ad un totale di 17 prodotti Samsung, con un totale di 8 rivendicazioni di brevetto. Vi ricordiamo che i brevetti incriminati sono: quello relativo allo Spotlight e Siri, quello che viene utilizzato nella gestione delle chiamate perse, un altro relativo alla sincronizzazione dei dati tra i vari dispositivi, l’ultimo si riferisce all’interfaccia degli elenchi delle attività selezionate dall’utente. tra i 17 telefoni cellulari incriminati ci sono: il Samsung Galaxy Nexus, troviamo anche il Galaxy S II (Skyrocket, Touch Epic, versioni T-Mobile e AT&T), l’Illusion, il Captivate Glide, l’Exhibit II, lo Stratosphere, il Transform Ultra, l’Adminr, il Conquer 4G e il Dart. Nell’ingiunzione vengono anche elencati due dispositivi multimediali (i Galaxy Player 4.0 e 5.0) e due tablet (il Galaxy Tab 7.0 Plus e il Galaxy Tab 8.9).

Vedremo come si svilupperà questa vicenda vi terremo informati su eventuali novità.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone