Il Wall Street Journal ha divulgato oggi un’informazione davvero molto sensibile per noi utenti, ma soprattutto per le conseguenze che Google potrebbe avere: la privacy di chi utilizza Safari è perennemente violata da Google!

Google si sospetta che abbia inserito, sul motore di ricerca online, un codice che riesce ad aggirare il blocco del tracking, ovvero la capacità di offrire all’utente pubblicità mirata in base alle sue abitudini, ma tutto questo solo per chi usa Safari.

Questo infatti ha permesso di inviare pubblicità non richiesta dall’utente, in modo da offrire spam a tutti gli utenti Safari.

Video:

 [via]
Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone