Secondo le ultime deposizioni di brevetto pare che Apple abbia mostrato un certo interesse nel rilevare i danni causati dall’acqua sui dispositivi come iPhone, iPad e iPod Touch, Infatti secondo ciò l’azienda di Cupertino ha in mente di progettare un sensore in grado di rilevare i danni causati dai liquidi al dispositivo.


Questo deposito da parte di Apple fa notare che quando un cliente tenta di restituire un prodotto malfunzionante, il personale del punto vendita a volte è qualificato per verificare correttamente se il dispositivo è dotato di danni causati dall’acqua. Ma molto spesso come risultato, vengono sostituiti ugualmente anche se sono stati danneggiati nei metodi non coperti da garanzia. Queste sostituzioni errata può risultare molto costosa per la società, e così Apple ha mostrato interesse per elaborare un modo migliore e più accurato di valutazione, dei danni causati dall’acqua e da altri liquidi riconosciuti dalla garanzia. In una possibile soluzione, Apple descrive un “meccanismo di rilevamento di immersione” incluso come parte dei componenti interni del dispositivo. Questo sensore di rilevamento dell’acqua potrebbe essere coperto in un idrosolubile con colla conduttiva che isolano elettricamente il divario tra due pezzi conduttori. Nel caso in cui un iPhone o un altro dispositivo dovesse essere immersi in acqua, questo colla conduttiva sarebbe permanentemente eroso dall’acqua. Il sistema rileva una variazione di impedenza del percorso, e segnalerebbe un avviso per un processore di dati che registra gli eventi di esposizione d’acqua all’interno del dispositivo. Con tutto ciò Apple finalmente avrà la certezza se un dispositivo è stato danneggiato o meno da acqua o da altri liquidi riconosciuti dalla garanzia, evitando di sostituire quei dispositivi portati in assistenza, che sono stati danneggiati da liquidi non riconosciuti da Apple.

[via]

 

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone