Nei giorni scorsi avevamo riportato la notizia pubblicata dal Wall Street Journal che ha suscitato moltissime clamore e polemiche, dove vede protagonista principale di questa vicenda Google, che a quanto pare teneva traccia della navigazione su safari dai vari utenti. Infatti è seguita una denuncia da  parte di un utente che ha citato il colosso della tecnologia per violazione della privacy.

Appunto come vi abbiamo riportato sopra, questa vicenda non è passata di certo inosservata. Infatti ad un utente non gli è andata proprio giù questa storia che ha pensato bene di denunciare Google per violazione della privacy. L’avvocato dell’assistito ha ribadito la tesi prima riportata, in quanto secondo lui Google ha volontariamente monitorato la navigazione la navigazione web indifferentemente se Mac o PC, ed appunto il codice di monitoraggio ha aiutato Google a capire il suo miglior target di mercato, che gli ha permesso di creare banner pubblicitari mirate sulle abitudini degli utenti, e che venivano lanciate attraverso il loro programma Google Adsense. L’avvocato dell’uomo ha detto che Google ha consapevolmente violato le leggi federali. Ieri, il legislatore ha chiesto alla FTC di indagare Google sulla privacy su Safari degli utenti.

Vedremo come andrà a finire questa vicenda, assolutamente sgradevole.

[via]

 

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone