Qualche giorno fa vi avevamo riportato di un avvistamento del CEO di Apple Tim Cook a Parigi. Infatti secondo Le Figaro, Cook avrebbe firmato il contratto di locazione per un grande edificio sugli Champs-Elysées al momento occupato da Virgin; quest’ultima ha però smentito le voci.

MacBidouille ha commentato i motivi che avrebbero spinto Tim Cook, CEO di Apple, a Parigi. A quanto pare Cook avrebbe riunito i vertici delle filiali europee della società a un incontro che si è svolto giovedì sera nella capitale francese al quale, a quanto pare, hanno partecipato anche dirigenti arrivati da Londra. Secondo Le Figaro, Cook ha firmato il contratto di locazione per un grande edificio sugli Champs-Elysées al momento occupato da Virgin. Quest’ultima ha però ad ogni modo negato quanto riportato dal giornale, lasciando intendere di non voler abbandonare l’edificio. Tale edificio sembra essere troppo grande da destinare ad un Apple Store  salvo che in esso l’azienda non intenda inglobare anche il quartier generale. Se tutto ciò fosse vero, Apple potrebbe a questo punto vagliare l’attuale punto vendita di FNAC sugli Champs-Elysées, nel seminterrato dell’importante galleria dell’Hotel Claridge, sullo stile di quanto già fatto con lo store sulla Fifth Avenue a New York. Resta il dubbio sull’ipotesi fatta nei giorni passati della possibile acquisizione di un’azienda francese: Cook ha incontrato gli APR (Apple Premium Reseller) ma nessuno ha potuto o voluto confermare l’interesse verso qualche società d’Oltralpe.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone