Una società specializzata in sicurezza  ha dichiarato che in Safari ci sono due falle di sicurezza che Apple da mesi non ha risolto nonostante le continue segnalazioni.

Secunia, società specializzata in sicurezza, ha dichiarato che, nonostante abbia avvisato Apple da diversi mesi, ancora a tutt’oggi questa non ha risolto due vulnerabilità presenti in Safari. Una delle due vulnerabilità del browser in particolare, in determinate condizioni potrebbe consentire (creando un sito ad hoc) di prendere controllo della macchina utente collegata in remoto. Le policy di Secunia prevedono che se il software vendor non risolve il problema nel giro di alcuni mesi, comincerà a rendere noti alcuni dettagli. Apple sarebbe la prima società a non aver risposto entro i limiti previsti. Da qualche settimana sviluppatori e beta tester stanno testando la versione 5.2 di Safari: è probabile che Apple abbia integrato la patch in questa versione, che a breve sarà disponibile in Aggiornamento Software.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone