Secondo una recente analisi svolta da IHS iSuppli, sembra che i prezzi dei componenti del nuovo iPad, siano più costosi rispetto a quelli utilizzati nell’iPad 2. Nonostante questo, Apple ha deciso di non alzare il prezzo del nuovo tablet diminuendo così i propri margini di profitto.

Il nuovo iPad, ha delle componenti interne molto più costose rispetto a quelle del precedente modello. Tra le più rilevanti troviamo  il display, il processore, la fotocamera e la batteria.

  • Display – 87,00 dollari ( 57,00 in iPad 2)
  • Processore A5X – 23,00 dollari ( 14,20 in iPad 2)
  • Fotocamera – 12,35 dollari ( 4,10 in iPad 2)
  • Batteria – 32,00 dollari (22,75 in iPad 2)

Ovviamente, dato che Apple non ha alzato il prezzo di vendita del nuovo tablet, il margine dei profitti dell’azienda cala a seconda dei dispositivi presi in considerazione. Per avere un parametro di riferimento, il costo della componentistica interna di un modello con memoria da 32GB e connettività LTE è stimato in circa 364.35 dollari. A tale costo si deve poi sommare quello di produzione (circa 10.75 dollari). Il risultato finale è che il costo complessivo è pari al 50% del prezzo finale di vendita (729 dollari). I costi di produzione di iPad 2 (sempre 32GB e 3G) al lancio erano pari a 335 dollari. Con questa mossa la riduzione del margine di profitto, sarà sicuramente compensata dalla grande richiesta del tablet. Ovviamente Apple in questo modo ha fatto felici moltissimi utenti che avrebbero visto di cattivo occhio un tablet molto più costoso del precedente.

[via]

 

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone