Secondo alcune fonti, Apple dovrebbe inaugurare il nuovo Data Center in North Carolina entro Giugno 2012. Sembra che in questi giorni Apple ha acceso già il BioGass che andrà ad alimentare il Data Center.

La North Carolina Utilies, che sarebbe l’ente statale che gestisce la distribuzione dei servizi di rete, conferma che entrerà in funzione, anche se non interamente, l’impianto di generazione a celle a combustibile che Appleavrebbe acquistato dalla ditta Bloom Energy, esperta in materia di energie rinnovabili.

Un processo elettro-chimico per il quale si usano tecnologie avanzate, molto sofisticate e costose.

Questa società specializzata in fonti rinnovabili, ha numerosi brevetti nel settore, e afferma che Apple avrebbe investito 30 milioni di dollari per l’installazione di un impianto biogas, affiancato anche da un gigantesco sistema di generazione di corrente ad energia solare di ben 20 Megawat, attualmente il più grande dello stato.

A questo punto Apple spera di produrre più energia possibile per cercare di non comprarne altra dal servizio di distribuzione locale e con l’intento produrne di più per poterla poi vendere e riuscire a ricoprire almeno i costi di installazione dei due generatori di corrente.

Così facendo, l’azienda di Cupertino non riuscirebbe ad avere un tangibile beneficio economico. Ma Apple potrebbe aver deciso di proseguire per questa strada non per ragioni di risparmio economico ma per rafforzare la sua immagine e mostrare agli altri di non avere nei suoi interessi solamente il profitto economico, ma lasalvaguardia dell’ambiente, continuando nel difficile compito di disegnare per la propria attività un profilo attento alle esigenze sociali.

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone