Molto spesso quando un’azienda come la Apple ottiene molto successo, molte persone che ci lavorano dietro non hanno il giusto riconoscimento

Jonathan Paul “Jony” Ive, designer di tutti i prodotti di successo di Apple, come l’iMac, l’iPod, l’iPhone, l’iPad ed anche imitatissimi dalle aziende concorrenti, dopo terminato le scuole dell’obbligo a Staffordshire si iscrive alla Northumbria University, per immergersi in quello che più gli piaceva ovvero ” il design”. Dopo il diploma lavora per breve tempo presso lo studio Tangerine di Londra, e poi nel 1992 approderà nell’attuale azienda più importante al mondo ” la Apple”. Grazie alle sue capacità entra subito nelle grazie di Steve Jobs, nel 1997 proprio quando Jobs fece il suo rientro trionfale ad Apple, lo promuove capo del design di tutta l’azienda, lasciandogli carta bianca per quanto riguardava il design hardware di tutti i dispositivi. Per il suo carattere introverso Ive è rimasto sempre dietro le quinte, mai vantandosi del successo estetico dei prodotti Apple, a differenza di alcuni suoi colleghi. Il Financial Times il 9 marzo ha scritto un articolo dedicato interamente ad Ive, che in questi ultimi giorni è stato riportato su quasi tutti i blog del mondo. In questo articolo emerge anche la sintonia che c’era tra Jobs ed Ive due visionari uniti da un’unica passione ” La Apple”.

Per visionare l’intero articolo è necessario iscriversi al sito del Financial Times , in modo del tutto gratuita, e potete farlo a questo link.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone