Quello che vedete qui sotto è un nuovo design innovativo della batteria di NEC chiamata Organic Radical Battery (ORB). Misura solo 0,3 millimetri di profilo grazie all’utilizzo di uno strato polimerico e solo 0,05 millimetri di spessore, tutto ciò è solo una frazione delle ingombranti batterie al litio che troviamo in tutti gli smartphone di oggi e altri dispositivi portatili.

Sarebbe il top, avere una batteria con tempi di ricarica veloci e sopratutto eco-friendly, a differenze delle batterie a litio-polimero che contengono molti elementi nocivi per l’ambiente, purtroppo anche i dispositivi iOS e i Macbook di Apple utilizzano batterie a polimeri di litio. Secondo un nuovo rapporto, Apple sarebbe interessata ad utilizzare una batteria potente ma allo stesso tempo estremamente sottile nella prossima generazione di iPhone, atteso in estate o in autunno. Secondo Wikipedia , le batterie ORB hanno tempi di ricarica molto veloci rispetto alle batterie a litio che generalmente richiedono più di un’ora per una ricarica completa. Oltre ai tempi di ricarica veloci, un altro vantaggio delle batteri ORB è che non sono nocive per l’ambiente perché non contengono metalli pesanti che pongono il problema del corretto smaltimento.

Un rapporto del Business Times International sostiene che Apple sta prendendo in seria considerazione questa nuova tecnologia nei suoi dispositivi futuri:

“Questa volta, Apple potrebbe optare per il verde con caratteristiche ecocompatibili nei suoi dispositivi di prossima generazione. […] Apple si prevede di utilizzare l’ORB nel suo iPhone 6″.

NEC afferma che le batterie ORB hanno la capacità di 3mAh, e riescono a mantenere il 75 per cento della loro capacità dopo 500 cicli di ricarica completa. Però tale potenza non risulta sufficiente per alimentare un dispositivo come uno smartphone. Infatti basta pensare che la batteria che usa l’iPhone 4S fornisce una potenza di 1432mAh, quindi è chiaro che ORB dovrà riuscire ad aumentare la potenza delle proprie batterie se in futuro vorrà fare debutto su un ipotetico iPhone 6. Detto ciò dovremmo prendere queste voci con molto scetticismo, in quanto crediamo che la tecnologia ORB non è ancora abbastanza matura per essere utilizzata negli smartphone. Naturalmente, è anche possibile che Apple e NEC stanno lavorando insieme per far avanzare questa nuova tecnologia.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone