Le azioni alle stelle e le casse piene ci porterebbero a pensare che gli affari per Apple non siano mai andati meglio! Ma non tutti la pensano così: Walter Piecyck, membro della BTIG Research, ha infatti appena declassato Apple dal livello “Buy” a “Neutral”.

Sembra infatti che il futuro dell’azienda sia alquanto incerto:

Continuiamo a pensare che Apple sia la principale azienda beneficiaria di un’accelerazione del trend di crescita nell’adozione globale degli smartphone, e bisogna anche tenere in conto che l’azienda di Cupertino non ha raggiunto ancora il 30% per quanto riguarda la penetrazione dei suoi prodotti nel mondo.

Tuttavia sono inevitabili gli incidenti di percorso che sicuramente colpiranno l’azienda nel corso del suo cammino…

Apple è riuscita a convincere i carrier della propria “potenza”, spingendoli a promuovere i propri prodotti con le più disparate offerte, ma tutto ciò potrebbe non durare ancora per molto:

Le sovvenzioni ottenute dai diversi operatori di telefonia mobile hanno alimentato la crescita delle azioni Apple in maniera straordinaria. Perfino nei paesi in cui il prepagato è predominante (come la Cina e l’Europa), tutti gli utenti che desiderano una sovvenzione per iPhone possono ottenenerla con la firma d’un contratto. Gli operatori finora non hanno fatto altro che scontare i prodotti Apple favorendo sia la crescita del numero dei contratti, sia la crescita del mercato Apple, alzando così di conseguenza le entrate medie per base d’utenza, il cosiddetto ARPU, che è in caduta libera ormai da diverso tempo.

Il mercato degli smartphone è in continuo aggiornamento e l’azienda di Cupertino potrebbe risultare più lenta delle altre nel rilasciare nuovi modelli, ed è pertanto molto probabile che gli operatori adotteranno politiche di aggiornamento decisamente più restrittive. E se per passare da un modello ad un altro ci sarà bisogno sempre di più denaro, è probabile che assisteremo ad una diminuzione significativa delle vendite degli iPhone!

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone