Oggi è arrivata la notizia che, dopo le varie lamentele per il prezzo degli eBooks eccessivi, il Governo degli USA ha citato in giudizio Apple e altre 5 Società.

Il governo Americano ha firmato un documento per l’antitrust nei confronti di Apple e di Hachette, HarperCollins, Macmillan e Penguin, alcuni dei più importanti publisher di libri in America che sono stati accusati per la politica dei prezzi dei propri e-book che sfavorisce la concorrenza.

Un’altra grossa battaglia legale per Apple considerato che tra gli editori citati solamente McMillian ed Apple stessa hanno rifiutato di rivedere la propria politica dei prezzi, mentre gli altri editori hanno accettato di rimettere mano alla propria posizione in merito. Le sanzioni a cui vanno incontro sono sicuramente notevoli, sopratutto per gli editori. La contestazione nasce con l’iPad del 2010, dove Apple ha stabilito di percepire il 30% degli introiti dagli e-book: un modello che permette agli editori di stabilire un prezzo che andra per 1/3 nelle casse di Apple, a condizione che la concorrenza non offra un prezzo inferiore per lo stesso prodotto.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone