In un suo articolo Daniel Burrus ci spiega perché secondo lui gli assistenti vocali come Siri potrebbero rendere obsoleto l’utilizzo di motori di ricerca come Google.

Ma cosa rende Siri un assistente così tanto promettente?

Siri è collegato ad un super-computer che ha i permessi di cercare risposte nei più svariati database di tutto il mondo. Ha accesso pertanto ad una quantità infinita di risorse che, come ben saprete, sono in continuo aggiornamento e che provengono da ogni angolo del pianeta. Si parla di macchine che parlano ad altre macchine, e di sensori che comunicato attraverso Internet. Dalla sua Siri ha la possibilità di accedere ai nostri dati personali come calendari, contatti e molto altro. Tutti i dati convergono verso un server che fornisce le risposte al nostro assistente personale, che a sua volta è in grado di rielaborarle secondo le nostre esigenze e rendercele note.

Insomma sembrerebbe che in un futuro prossimo basterà farsi una semplice e piacevole chiacchierata con il pc per ottenere informazioni, sarà lui a “sporcarsi le mani” nel web alla ricerca di ciò di cui abbiamo bisogno!

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone