Pensavate di aver acquistato un Mac e invece dopo poco tempo vi siete accorti di aver comprato una lumaca digitale? Beh, questa è la guida che fa per voi, infatti grazie a questo breve tutorial basato su quattro semplici consigli, riuscirete a velocizzare il vostro computer made in Cupertino.

I ragazzi di OS X Daily, noto sito inglese ha pubblicato una guida riguardante questi piccoli problemi, molto veloci e semplici da fixare, vediamo come fare!

Scegliere accuratamente i programmi e/o servizi da avviare automaticamente al login:

Spesso su Mac OS X, molti dei software installati tendono ad aggiungersi alla lista di auto-avvio all’accensione del Mac. È inoltre possibile gestire queste liste secondo le nostre esigenze, vediamo come.

  1. Rechiamoci su “Preferenze di Sistema”;
  2. Clicchiamo poi sulla voce “Utenti e gruppi”;
  3. …Spostiamoci poi sulla sezione “Elementi login”;
  4. Una volta entrati nella sezione, deselezioniamo ciò che non ci interessa.

 

Disabilitare la riapertura delle finestre al riavvio di un’applicazione:

Mac OS X Lion ha portato con sé numerose novità e funzioni come per esempio il Ripristino delle finestre, che può avere aspetti positivi e aspetti negativi. Infatti molti potrebbero essere infastiditi da questa funzione, ed è per questo che  l’azienda di Cupertino ha permesso di disattivare questo “problema” dalle impostazioni. Vediamo come:

  1. Rechiamoci su “Preferenze di Sistema” ed entriamo nella voce “Generali”;
  2. A questo punto non ci resta che spuntare il checkbox, riportante la scritta “Ripristina le finestre quando esci dalle applicazioni e le riapri”.

 

N.B: Questo piccolo “trucchetto” permetterà appunto di velocizzare (anche se di poco) l’accensione del vostro Mac, in quanto il sistema operativo, non dovrà “ricordare” i dati della sessione precedente.

Disconnettere Hard Disk esterni e dispositivi connessi:

Alcuni hard disk esterni sono estremamente lenti e ad ogni avvio, rallentano di molto il nostro Mac, in quanto esso dovrà leggere la periferica facendoci perdere così secondi preziosi (10-15) che sommati agli altri problemi, aumentano a dismisura. La soluzione più semplice in questo caso, consiste appunto nello scollegare tutte  le unità periferiche allo spegnimento del computer made in Cupertino, per poi ricollegarle al successivo avvio dello stesso. Per disattivarle non dovrete far altro che cliccare sull’iconcina a forma di “eject” che compare nella parte sinistra del finder.

 

Aggiornare il disco rigido agli SSD:

Questa non sarà una soluzione pratica per tutti, ma aggiornare il disco rigido di un Mac da un disco tradizionale ad un Solid State Drive (SSD) darà una spinta enorme non solo per i tempi di avvio, ma anche per le prestazioni del sistema sotto l’aspetto generale. Le unità SSD sono sempre meno costose e sono senza dubbio uno dei migliori componenti che renderanno molto più performante il nostro Mac.

 

 

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone