Come già ampiamente annunciato, Apple sta lentamente passando all’uso delle mappe della OpenStreetMap Foundation abbandonando il supporto a Google Maps. Come è possibile vedere dopo il recente aggiornamento di iPhoto per iOS, infatti, nella lunga lista dei Riconoscimenti si scorge proprio OSM, acronimo di OpenStreetMap.

 

Ricordiamo che OpenStreetMap è la “wiki-mappa Libera del Mondo”. Come si legge nel suo sito, infatti, “OpenStreetMap è una mappa liberamente modificabile dell’intero pianeta. I dati possono essere scaricati liberamente e utilizzati in accordo alla licenza libera”.

Insomma, funziona un po’ come Wikipedia, ed è anche possibile contribuire aiutando a migliorare la mappa semplicemente registrandosi e inviando le segnalazioni.

Questo fa capire, una volta di più, come la Apple non sia per nulla ostile nei confronti dell’Open Source. Al contrario, questa strategia sembra andare contro Google, sempre più indirizzata ad effettuare operazioni di disturbo grazie alla sua grande liquidità nei confronti dei leader del mercato di Internet, da facebook a Safari, per finire poi ai Sistemi Operativi mobili come l’iOS.

Nota: OSM è stato implementato già dalla prima versione di iPhoto per iOS ma solo nell’ultimo aggiornamento ne è stato correttamente segnalato il suo utilizzo.

[adsense]
Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone