Il Dipartimento di Giustizia ha recentemente scoperto una prova che incrimina l’ex CEO Apple Steve Jobs di aver convinto in modi sleali diverse case editoriali a pubblicare i propri libri su iBooks Store.

Ad incriminare Steve Jobs, è stata una email nella quale si invitano diversi editori ad adottare il modello proposto dall’azienda di Cupertino. Allo stesso modo viene accusato il Senior Vice President della Internet Software, ovvero Eddy Cue, di essere il vero tramite tra l’azienda e i vari editori.

Ecco un estratto di queste email:

“Inseritevi nel sistema Apple e avvieremo un mercato di ebooks ai prezzi di 12,99$ e 14,99$; restare con Amazon a 9,99$, ma dover dividere i vostri guadagni con i vari azionisti e ricevendo soltanto il 70% della cifra promessa; togliere i libri da Amazon: così nessuno potrà comprare i tuoi ebook e li ruberanno. La pirateria partirà e nessuno li fermerà”.

 

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone