La notizia la riporta The Verge, secondo il quale Apple è riuscita a far valere i suoi brevetti contro gli smartphone HTC: sia l’Evo 4G che l’One X hanno ricevuto il divieto di oltrepassare le dogane Statunitensi.

E’ un tipo di rinvio alquanto strano, tuttavia interessante. La dogana Statunitense ha requisito i dispositivi mentre l’agenzia sta investigando sui brevetti contesi tra HTC ed Apple. Lo scorso anno, in Dicembre, la Commissione del Commercio Internazione si era espressa in favore dell’azienda di Cupertino, imponendo il divieto di vendita di alcuni prodotti HTC, divieto che è entrato in vigore lo scorso 19 Aprile, in modo da dare tempo ad HTC di risolvere le controversie. Il brevetto violato era il numero 5946647, detto “data tapping”, così descritto dal Google Patent Search:

Un sistema e un metodo permettono ad un computer di determinare ed eseguire azioni sulle strutture individuate nei dati del computer. Il sistema fornisce un server analizzatore, un programma di analisi dell’interfaccia, un interfaccia utente e un processore che esegua le azioni. Il server analizzatore riceve da un’applicazione informazioni su strutture riconoscibili, utilizza lo schema di un’unità di analisi, come un parser o una stringa di ricerca rapida per trovare le strutture nelle informazioni e collega le azioni alle strutture inviate nei dati. L’interfaccia del programma comunica con l’interfaccia aperta e trasmette informazioni all’interfaccia utente. Così permette all’interfaccia utente di presentare e consentire la selezione delle strutture rilevate e dopo una selezione presentare le azioni collegate. Dopo un’altra selezione, il processore attiva il meccanismo e attua una delle azioni scelte sulla struttura determinata in precedenza.

Il CEO di HTC, Peter Chou, ha comunicato di aver iniziato i test di nuovi dispositivi che non violassero il brevetto sopra citato. Il divieto, tuttavia, è scattato ancora prima dell’uscita dell’HTC One X, così anche non commettendo alcuna violazione, l’One X è stato requisito dalla dogana.

Nonostante i divieto, le vendite di HTC vanno a gonfie vele: AT&T ha esaurito le scorte di One X in vendita con i contratti, sia nei punti vendita fisici che nello store online.

Ecco le dichiarazioni del CEO:

La disponibilità degli Evo 4G e dell’One X negli Stati Uniti è stata ridotta a causa del divieto, ma stiamo lavorando sodo nel rendere questi dispositivi compatibili con gli standard. I dispositivi sono stati molto apprezzati dai consumatori e stiamo facendo il possibile per farli tornare nelle loro mani quanto prima possibile.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone