Un paio di mesi fa Facebook ha modificato le regole sulla Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità e la Normativa sull’utilizzo dei dati, e ha creato la TimeLine. Peccato che nessuno, o quasi, sia a conoscenza del fatto che si può esprimere la propria opinione con un voto, su questi cambiamenti indesiderati.

Si scopre grazie a Europe Versus Facebook che, tra l’altro, ha anche creato il sito www.our-policy.org dove gli iscritti stessi al social network sono stati invitati a scrivere il loro pensiero sulle nuove policy di Facebook. L’iniziativa, stando al conto di 47.824 persone fatto dal gestore del sito Max Schrems, è stata un successone.

In ogni caso, sulla piattaforma di Zuckerberg, dal primo giugno è possibile votare nella sezione Site Governance Vote. Chi vota, può dire soltanto se preferisce i vecchi o i nuovi documenti, senza esprimere opinioni su come migliorare eventualmente la pagina. Si torna insomma a parlare della Timeline e del vecchio o nuovo formato delle pagine del social network.

La votazione ha una scadenza, l’8 giugno. E Facebook non fa nulla per pubblicizzare l’iniziativa. Nella pagina del regolamento per i voti si può poi leggere quanto segue:“Come indicato in entrambe le normative, se vota più del 30% di tutti gli utenti attivi registrati, i risultati saranno vincolanti. Se la percentuale di utenti che partecipa al voto sarà inferiore al 30%, i risultati saranno a titolo orientativo”. Insomma, entro venerdì prossimo serve che 300 milioni di utenti registrati esprima la propria preferenza. Altrimenti, il sondaggio sarà annullato.

Noi di AppleZein abbiamo votato per riavere la vecchia grafica, e per farlo basterà votare la dicitura con la scritta 2011, mentre se volete mantenere la TimeLine votate la dicitura con la scritta 2012.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone