Il 1 Luglio, Apple rilascerà ufficialmente OS X Mountain Lion grazie al quale potremo aggiungere circa 200 nuove funzioni ai nostri mac. Come dobbiamo prepararci all’arrivo di questo nuovo sistema operativo?

Prima di installare un nuovo sistema operativo, è meglio prendere qualche precauzione nel caso in cui qualcosa vada nel modo sbagliato.

Ricordiamo che i Mac compatibili con OS X Mountain Lion, sono i seguenti:

  • MacBook Pro: 13 pollici del 2009 e successivi, 15 e 17 pollici dal 2007 e successivi, ultimi MacBook Pro Retina Display;
  • MacBook Air: versioni del 2008 e successive;
  • MacBook: versione Aluminium Unibody del 2008, versioni White dal 2009;
  • iMac: versioni del 2007 e successive;
  • Mac Mini: versioni del 2009 e successive;
  • Mac Pro: versioni del 2008 e successive;
  • XServe: versioni del 2009 e successive.

Ecco alcune regole da seguire per una corretta installazione di OS X Mountain Lion.

  1. Backup: è buona regola effettuare un backup dei propri dati, nonostante l’aggiornamento a OS X Mountain Lion non comporti la cancellazione di file e applicazioni personali. Si tratta di una misura di sicurezza qualora qualcosa andasse per il verso sbagliato durante la procedura di installazione. Per effettuare una copia di sicurezza, si può ricorrere a un’operazione manuale di trasferimento su un disco esterno – prendendo magari l’occasione per dare una ripulita alle proprie cartelle – oppure si può utilizzare Time Machine. Quest’ultima opzione risulta molto comoda per riportare il Mac allo stato pre-aggiornamento qualora si verificasse una cancellazione accidentale.
  2. Verificare le problematiche: qualora sul Mac in uso si verificassero delle problematiche ricorrenti – come l’incapacità di accedere con un account amministratore o qualsiasi altro blocco – è sconsigliato l’aggiornamento. È buona norma provare un login in Safe Mode (tenere premuto il tasto “Maiuscolo” all’accensione) e verificare il disco fisso con Utility Disco. Se l’errore dovesse persistere, è utile un’installazione ex novo di Lion;
  3. Salvare l’installer di OS X Mountain Lion: così come accaduto per Lion, anche OS X Mountain Lion verrà distribuito su Mac App Store con un comodo installer. Terminata la procedura di aggiornamento, tuttavia, il pacchetto d’installazione scomparirà automaticamente: è meglio salvare una copia su chiavetta o DVD, di conseguenza, prima di avviare il processo. E, qualora ci si fosse dimenticati di questo passaggio, è sempre possibile riscaricare il contenuto dal negozio virtuale, tenendo premuto ALT durante la selezione;
  4. Avere cura del Mac in attesa del rilascio: non è dato ben sapere quale sarà il giorno di pubblicazione di OS X Mountain Lion, se non come il lancio sia previsto per luglio. Nel frattempo, è meglio non torturare troppo il Mac con l’installazione compulsiva di nuovi programmi o la creazione di troppi file, perché si renderà necessario ripetere questa procedura da capo.

[via]

 

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone