Un nuovo studio ha evidenziato che costa di meno ricaricare completamente il nuovo iPad ogni giorno per un anno che tenere accesa per lo stesso periodo di tempo una lampadina fluorescente da 60 watt

Secondo uno studio condotto dalla Elettric Power Research Institute, un’associazione no profit che si occupa nella ricerca e sviluppo dell’energia elettrica, il nuovo iPad e i device ad esso simili potrebbero aiutare a ridurre i consumi mondiali di energia elettrica.

Visto che smartphone e tablet si stanno diffondendo sempre di più in tutto il mondo, la EPRI ha deciso di studiare i consumi di questi dispositivi quando le loro batterie vengono ricaricate; lo studio ha portato a scopire che il consumo è pari a pochi penny al giorno per un totale medio di 1,35$ annui, molto meno di quanto consumato dalle tv HD e dai PC.

I calcoli mostrano che il totale dell’energia che c’è  in tutti gli iPad  present nel mercato è pari a 590 gigawatt per ora annui e che se nei prossimi anni il numero di iPad dovesse triplicarsi, questi potrebbero essere sostenuti e ricaricati da due centrali da 250 megawatt che girano al 50% del loro potenziale. Consumi quindi ridotti; infatti un nuovo iPad con la sua batteria da 42,5 w/h usa meno di 11,86 kilowatt ora all’anno, molto meno di un comune televisore HD che ne consuma 358 o di un laptop che ne consuma invece circa 73.

Se l’iPad continuerà la sua corsa al successo, e si diffonderà sempre di più nel corso degli anni soppiantando pc e tv il risparmio energetico globale che ne deriverebbe sarebbe davvero consistente secondo la EPRI.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone