Oggi è finalmente arrivata la notizia che è stata fissata la data del processo in cui Apple e altri due editori dovranno difendersi dall’accusa di “collusione” riguardo i prezzi degli eBooks.

Reuters riporta che il processo è stato fissato per il 3 Giugno del 2012. Ricordiamo che Apple è stata denunciata insieme ad altri editori per aver alzato un po troppo i prezzi degli eBook presenti sul proprio Store.

Tra le case editoriali che dovranno partecipare al processo troviamo:

  • Macmillan,
  • Penguin Group,
  • HarperCollins,
  • Simon & Schuster,
  • Hachette Book Group.

Al processo, andranno unicamente le prime due in quanto gli altri tre editori hanno da tempo trovato un accordo con il Dipartimento di Giustizia

Ecco il comunicato rilasciato ufficialmente da apple da parte di Tom Neumayr:

L’accusa di collusione da parte di Apple con altri editori semplicemente non è vera. Con il lancio dell’iBookstore, avvenuto nel 2010, l’azienda ha voluto offrire nuova innovazione e competizione, tentando di interrompere il dominio di Amazon nel settore dell’editoria digitale. Dal momento in il cui nostro store è andato online, gli utenti hanno avuto modo di poter sfruttare nuovi libri più interattivi e coinvolgenti. Come gli sviluppatori di applicazioni possono decidere il prezzo delle proprie creazioni, anche gli editori possono decidere il prezzo sull’iBookstore.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone