Tre anni prima della presentazione ufficiale dell’iPad, un’azienda realizzò una sorta di Mac con schermo tattile, dotato, però, di pennino. Oggi debutta per la seconda quest’ibrido tra MacBook e iPad chiamato Modbook Pro.

Il CEO della Modbook Inc., Andreas Haas, ha affermato che questo è il “tablet più potente e con il display più grande in assoluto”. Nessuno può dargli torto, dato che il display misura ben 13,3 pollici con risoluzione 1280×800, con caratteristiche hardware prese spunto dai MacBook Pro 2012 senza display Retina:

Il ModBook Pro si basa su un processore dual core Intel® Core™  i5 a 2,5 GHz o un i7 dual core a 2.9GHz, fino ad un massimo di 16GB di RAM, 2,5 pollici di hard disc SATA (fino a 1TB di HDD oppure 960GB di SSD), lettore DVD fino a 8 volte più veloce, un processore grafico Intel HD 4000 chipset, Wi-Fi 802.11 n e Bluetooth 4.0.

Persino l’autonomia è identica a quella del MacBook Pro, l’azienda garantisce fino a 7 ore di autonomia, batteria ai polimeri di litio da 63,5 Watt/h. L’azienda ha deciso di rendere questo tablet fruibile tramite pennino:

Il touch screen del ModBook Pro è un’opera d’arte: riconosce ben 512 livelli di pressione – più di qualsiasi altro computer o tablet sul mercato. Il pennino è realizzato per non graffiare il vetro ForceGlass™  che lo compone, e rende l’esperienza d’uso simile a quella di una penna a inchiostro. La penna è riponibile nello scomparto apposito dentro il case del Modbook.

Questo Modbook ha anche una porta Gigabit Ethernet, una FireWire 800, una porta USB 3.0, una Thunderblot, uno slot SDXC e un’uscita audio. Manca la fotocamera frontale HD per FaceTime e la garanzia ufficiale Apple, ma non temete, sarete coperti da quella offerta dalla Modbook Inc.

Questo Modbook ha anche una porta Gigabit Ethernet, una FireWire 800, una porta USB 3.0, una Thunderblot, uno slot SDXC e un’uscita audio. Manca la fotocamera frontale HD per FaceTime e la garanzia ufficiale Apple, ma non temete, sarete coperti da quella offerta dalla Modbook Inc.

Prezzo e data d’uscita sono ancora incerti ma in USA dovrebbero già essere disponibili i preordini.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone