La novità nei Mac più interessante del WWDC è senza dubbio stata la “Next generation MacBook Pro”, capace di stupire tutti unendo la potenza del MacBook Pro allo spessore ridotto all’osso del MacBook Air con l’introduzione dello spettacolare display Retina.

Quanto può stupire il display Retina? Quanto può spingersi nelle performance? Analizziamo la scheda video: Intel HD 4000 e la NVIDIA GeForce GT 650M che gestiscono una risoluzione di 2880×1800, Apple sta chiaramente infrangendo i limiti delle potenzialità grafica di questo computer.

La combinazione di queste due schede video, Intel HD 4000 e NVIDIA GeForce 650M, anche quando la risoluzione non è impostata sul Retina, ma bensì “solo” sulla risoluzione HD 1080p, la GPU di questo MacBook lavora più del necessario per rendere l’esperienza d’uso più che piacevole

AnandTech ha analizzato le velocità grafiche e ha notato che la fluidità di questo MacBook Pro è a dir poco sorprendente: navigare su internet, scorrere su e giù una pagina, aumentare o diminuire lo zoom è incredibile: 30FPS in ogni azione. Con una risoluzione così elevata, ben 5 milioni di pixels da gestire, ci si aspettava un qualche impuntamento nella UI, cosa che non è mai successa; è chiaro che Apple con questo MacBook Pro ha fatto qualcosa di incredibile, mai riuscito fino ad ora. In qualsiasi operazione non si scende mai sotto la soglia dei 20FPS, il che rende tutto sorprendentemente fluido e molto gradevole.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone