Mentre sarà in corso la verifica di determinati brevetti di proprietà di Apple, la HTC, azienda taiwanese produttrice di smartphone, potrà continuare ad importare i suoi prodotti negli Stati Uniti; a stabilirlo la ITC (International Trade Comission)

Ad inizio Giugno Apple aveva fatto richiesta di bloccare le vendite degli smartphone HTC e di rimuovere tutte le scorte di magazzino per la violazione (a detta di Apple) di alcuni brevetti proprietari non concessi in licenza; anche se un’indagine è attualmente in corso per stabilire le effettive violazioni, Apple ha richiesto un provvedimento d’emergenza all’ITC per bloccare l’importazione dei terminali HTC

Inizialmente i telefoni HTC erano stati bloccati alla frontiera per poi però essere messi in vendita a seguito della decisione della US Customs and Border Protection; da qui la richiesta da parte di Apple,  di blocco d’emergenza delle importazioni. Ricordiamo che il brevetto per il quale Cupertino accusa HTC è legato alla capacità del s.o di rilevare i numeri di telefono dalle email senza la necessità di doverli digitare manualmente nella tastiera.

Ieri la ITC ha respinto in via ufficiale la richiesta di Apple:

“ritenendo che Apple non ha riportato correttamente e chiaramente le informazioni; la Commissione non può bloccare i dispositivi alla dogana in quanto non dispone delle informazioni necessarie per determinare se i suddetti stanno attualmente violando l’ordine di esclusione emesso dalla stessa Commissione”

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone