Tempo prima della presentazione di iOS 6 nel WWDC, Apple aveva acquisito una compagnia che sviluppa le mappe in tre dimensioni per poi implementarle nelle mappe del nuovo OS per iPhone, iPad e iPod Touch.

Nessuno si aspettava che le mappe fossero introdotte già in iOS 6 poiché era prevista come innovazione esclusiva dell’iPhone 5/nuovo iPhone. La tecnologia delle mappe C3 fu già usata da Nokia, ma non nel modo in cui le sta sfruttando Apple.

Ci sono alcune cose interessanti da notare:

  • Apple sta sfruttando queste mappe vecchie di alcuni anni e quindi poco aggiornate.
  • Quando Nokia sfruttò queste mappe nelle strade erano visibili le autovetture; Apple invece le ha rimosse da qualsiasi luogo, probabilmente per motivi di privacy – così come Google oscura i volti e censura le targhe delle autovetture da Street View.
  • Non c’è dubbio che siano state prese dalle C3: ci sono troppe poche città visibili in 3D e con FlyOver – appena 15 – e dato che iOS 6 è in versione beta, si spera che anche altre città di tutto il mondo possano essere visibili con questa fantastica tecnologia

Apple ha ancora molto tempo per rendere le mappe 3D più performanti che mai anche perché se si pensa allo sterminato database che ha Google con le sue Google Maps, noi utenti italiani abbiamo perso molto con questo tipo di tecnologie.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone