In questi ultimi anni, le cause legali tra Apple e Samsung si stanno susseguendo senza sosta. In un recente processo, Samsung ha affermato che Apple ha copiato il design dell’iPhone da un prodotto Sony.

Come potete vedere dall’immagine sovrastante, effettivamente il prodotto marcato Sony somiglia molto all’iPhone. Con questa mossa, Samsung spera di passare la patata bollente ad Apple che ora dovrà spiegare il perché di questa somiglianza.

Eccovi in breve l’idea di Samsung relativamente alla nascita dell’iPhone:

In seguito alla pubblicazione dell’articolo su Businessweek, all’industrial designer di Apple Shin Nishibori vennero inviati disegni CAD e modelli tridimensionali di prodotti Sony per creare un telefono che fosse “Sony-like”. La conferma della nostra ipotesi è dettata dalle seguenti  immagini (proposte all’inizio dell’articolo) che mostrano un dispositivo simile all’iPhone, ma con il nome Sony.

Poco dopo l’8 Marzo 2006, il designer di Apple Richard Howarth ha confermato che i progetti di Nishibori diedero vita ad un dispositivo “più piccolo, con una forma più arrotondata ed un migliore rapporto dimensioni/comfort”.

Il qui citato Mr.Nishibori ha poi confermato sotto giuramento che il progetto da lui creato è stato illuminante per la realizzazione del design attuale dell’iPhone.

Eccovi di seguito la risposta del designer di Sony Yujin Morisawa:

La nostra idea principale era quella di rimuovere completamente gli ornamenti eccessivi; a questo punto ho guardato il nostro primo Walkman prodotto (datato 1979) ed ho pensato: “come posso dare una forma alla musica?”, questa non ha forma, è scorrevole. Mentre ascoltavo un brano agitavo una mano in aria ed in quel momento ho capito, ho preso in mano una matita ed iniziato a tracciare una forma rotonda.

Nel frattempo il mio team mi ha mostrato il progetto, un dispositivo arrotondato con schermo e pulsanti; la maggior parte degli altri prodotti del settore hanno i pulsanti, io non li avrei voluti.

Se volete avere maggiori dettagli sulla vicenda, potete leggere la storia completa della vicenda direttamente tramite questo link.

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone