Intervenendo come testimone al processo che si sta svolgendo tra Apple e Samsung, Phil Schiller ha dichiarato che l’iPad e l’iPhone sono nati dal successo dell’iPod e che le copie di Samsung hanno influito negativamente sulle vendite Apple

20120804-130845.jpg

Intervenendo al processo dal banco dei testimoni, Schiller ha dichiarato che iPhone e iPad sono stati in un certo senso ispirati dal successo ottenuto dall’iPod:

“Le enormi vendite dell’iPod ci hanno fatto capire che potevamo essere molto più di un’azienda che produceva computer; progettare questi dispositivi ha cambiato la nostra immagine sia internamente che esternamente; l’idea di questi prodotti non è stata comunque immediata, si pensava all’inizio di produrre il tablet ma il progetto fu posticipato perché ci siamo resi conto che i telefoni cellulari che circolavano ai tempi del primo iPhone erano pessimi apparecchi d’intrattenimento”

Secondo Schiller inoltre, molte aziende hanno avuto dubbi sul possibile successo dei device Apple, tra queste Palm e Microsoft, che ritenevano l’idea iPhone fallimentare visto che Cupertino non aveva mai prodotto telefoni; i dubbi per l’iPad erano legati invece all’assenza di una tastiera fisica.

In ultima analisi Shiller ha commentato la presenza di prodotti Samsung cloni di quelli Apple:

“La presenza di prodotti rivali che hanno copiato il nostro design ci ha danneggiato molto nel settore delle vendite; la presenza di prodotti cloni confonde il consumatore che non sa più ha chi appartiene un determinato design”

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone