Apple cercò di evitare battaglie legali con Samsung nel 2010, offrendo la licenza dei propri brevetti in cambio di una royalty per ogni smartphone e tablet venduto.

Samsung nel 2010 decise d’intraprendere la stessa strada dell’iPhone ma finì per violare molti brevetti della mela morsicata. I quel periodo i rapporti non erano tesi come oggi ed Apple offrì a Samsung la licenza dei propri brevetti chiedendo una somma (royalty) per ogni smartphone e tablet venduto (30$ per gli smartphone e 40$ per i tablet). Ricordiamo che Samsung è uno dei principali colossi fornitori di Apple e la società di Cupertino cercò di non rovinare il rapporto tra le due aziende.

A quanto pare la trattativa non ebbe successo e Samsung decise di continuare per la strada intrapresa. Nonostante ciò, Apple tentò più volte di fermare Samsung, come quando il CEO di Apple, Steve Jobs, avvertì il colosso coreano che il loro Samsung Galaxy S era una copia dell’iPhone. Ecco il documento di Apple presentato al processo in cui vengono analizzati gli eventi principali dello scontro Apple vs Samsung:

Samsung Apple Oct 5 2010 Licensing

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone