Le elezioni presidenziali degli Stati Uniti si avvicinano e i due candidati, Obama e Romney stanno tenendo i consueti discorsi pre-elezione. Entrambi, nell’ultimo discorso, hanno citato Steve Jobs ed Apple come esempio per gli States.

E’ risaputo che il presidente Obama è un fan della mela morsicata e spesso ha incontrato Jobs e ricevuto dei prodotti Apple in anteprima, prima del rilascio ufficiale. Inoltre, spesso è stato fotografato intento ad usare MacBook e iPad (uno degli UDID rubati da AntiSec è proprio quello del tablet di Obama).

Durante il discorso, tenuto qualche giorno fa alla Convetion Democratica di Charlotte, il presidente ha citato nel suo discorso l’ex CEO di Apple. Inizialmente si pensava che Barack Obama avrebbe parlato di un altro colosso dell’informatica nato negli States, ovvero Google. Il discorso sarebbe stato così: “ Siamo convinti che una bambina a cui viene offerta una via di fuga dalla povertà grazie a un bravo insegnante o a una borsa di studio per il college possa diventare un giorno il fondatore del prossimo Google”. All’ultimo minuto il presidente ha preferito citare il fondatore di Apple al posto della società di Mountain View, dicendo:“ possa diventare il prossimo Steve Jobs”.

Tutto ciò avrebbe potuto spostare le preferenze dei fan Google verso Romney, che però qualche giorno prima aveva citato anch’esso Steve Jobs. Il candidato repubblicano si sarebbe paragonato al fondatore di Apple ed entrambi avrebbero in comune l’abilità di superare i problemi e ritrovare il successo. Romney ha descritto Jobs come lo statunitense perfetto, cacciato da Apple, ma grazie al suo talento tornò alla guida della mela morsicata.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone