Qualche giorno fa, vi avevamo segnalato che in uno stabilimento Foxconn è scoppiata un enorme rivolta che ha coinvolto 2.000 lavoratori i quali hanno danneggiato gli impianti produttivi del nuovo iPhone 5. Sembra che la produzione del nuovo iPhone in questi stabilimenti riprenderanno da Martedì.

Sebbene non vi sia alcun motivo evidente per la protesta violenta, i rapporti suggeriscono che la rivolta sia scoppiata dopo che le guardie di sicurezza della fabbrica hanno tentato di intervenire. Un numero imprecisato di persone sono state arrestate e molte attrezzature sono state danneggiate.

Questa rivolta è diventata una specie di parafulmine per gli altri impiegati delle altre strutture Foxconn i quali si sono sentiti chiamare in causa lamentandosi delle condizioni di lavoro.

Al momento i dirigenti Foxconn hanno dichiarato che la produzione dell’iPhone 5 in questo stabilimento riprenderà da Martedì.

[via]

Share.

Leave A Reply

AppleZein | Blog Apple N.1 in Italia per utenti iPhone